Leader si nasce o si diventa?

…un diario di bordo, una penna e la ferma volontà di esserlo!

Da anni prima come manager, poi come coach e formatore osservo e studio per comprendere cosa faccia di un manager o un imprenditore un vero leader. Devo dire che da anni la domanda mi stimola ancora moltissimo. Continuo ad essere costantemente affascinato da come noi esseri umani siamo in grado di trasformare la nostra realtà in un paradiso o in un inferno.

Lo stesso vale per la nostra capacità di relazionarci con gli altri. Spesso nei nostri workshop sulla motivazione, la leadership e la formazione in azienda, ripeto ai miei corsisti sempre questa frase:” non si raggiunge la cima dell’Everest vagando nel buio”. Allo stesso tempo coloro che si muovono senza un piano difficilmente ottengono risultati importanti. Questo vale in ogni campo umano. Perché in un campo tanto delicato come quello della leadership dovrebbe essere diverso ?

E’ indubbio che alcuni individui hanno doti di leadership innate, ma la genetica non è tutto. L’esperienza mi dice che possono bastare: un diario perfetto, una penna ed un po’ di allenamento. Il sistema più efficace che abbiamo perfezionato in centinaia di ore di formazione d’aula e di executive coaching, per migliorare l’efficacia personale è quello di abituare manager, dipendenti, ed imprenditori a sviluppare una propria missione personale e di esprimerla per iscritto in una dichiarazione di intenti personale. Avete capito, una dichiarazione di missione personale.

La vostra missione dovrebbe concentrarsi su ciò che volete essere, sui passi necessari da compiere e sulle qualità alle quali realmente aspirate in quanto leader di successo. Una dichiarazione di missione personale è la vostra legge fondamentale per diventare leader di successo, è ciò che volete realmente essere come uomini e donne dotati di vera leadership.

Perché tutto dovrebbe avvenire per iscritto? dal punto di vista psicologico parlare e scrivere sono attività molto diverse. Lo scrivere favorisce sempre la creazione di una storia e di una struttura che ci aiuta a capire come focalizzare un problema e trovare rapidamente una soluzione. Spesso la conversazione può essere un po’ disordinata, caotica e persino disorganizzata. Al contrario lo scrivere ci aiuta a focalizzare i punti salienti, portarli in superficie e renderli più nitidi nella nostra mente.

IMMAGINE-LIVOLTI-NEWSLETTERS

 

Condividi:

Focus Consulting S.r.L.